Aperol Spritz: una ricetta diversa dal solito!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...Loading...
  • Portata:

Una variante del classico Aperol Spritz, in cui al caratteristico sapore dolce-amaro dell’Aperol fanno da contraltare il gusto secco della vodka ed i sentori speziati del liquore di chinotto.

  • Tempo di Preparazione
    5 Minuti
  • Tempo Totale
    5 Minuti

Ingredienti

  • 60 ml Aperol
  • 15 ml liquore di chinotto Quaglia
  • 10 ml vodka
  • qb prosecco
  • 1 fettina arancia

Oggi scopriamo insieme la ricetta dell’ Aperol Spritz, in una interpretazione diversa dal solito, in cui Aperol e prosecco vengono arricchiti dal liquore di chinotto e dalla vodka. Il risultato è un aperitivo frizzante e divertente, uno tra i più amati da TED!

Ricetta Aperol Spritz: tutti i consigli utili!

Se seguirete questi pochi e semplici consigli, vedrete che preparare un ottimo Aperol Spritz non vi risulterà affatto difficile.

Ricordatevi sempre che:

  • l’Aperol Spritz va preparato in un bicchiere rock (quello per i cocktail con ghiaccio), o in un calice grande da vino
  • ll bicchiere va riempito bene con ghiaccio prima di versarvi gli ingredienti
  • l’Aperol Spritz non si shakera, ma va preparato direttamente nel bicchiere
  • Sarebbe preferibile aggiungere allo Spritz del liquore di chinotto Quaglia, ottenuto dall’infusione di chinotti freschi appena colti e lavorati a mano, che donerà al vostro cocktail un intenso aroma di agrumi e spezie
  • l’Aperol Spritz va servito subito ed i suoi ingredienti leggermente mescolati con un cucchiaio da bar
  • Per rendere il cocktail più colorato, guarnite con una fettina di arancia

Ora che i consigli li avete avuti, non vi resta che cimentarvi nella preparazione del vostro Aperol Spritz!

 

* Procedimento

  1. Riempire il bicchiere con ghiaccio.
  2. Versare l'Aperol, il liquore di chinotto e la vodka.
  3. Finire di riempire il bicchiere con il prosecco.
  4. Mescolare leggermente.
  5. Servire con una fettina d'arancia.

Aperol Spritz: qualche piccola curiosità.

Pare che lo Spritz abbia avuto origine quando i soldati dell’Impero Austriaco, stanziati in Veneto, usavano alleggerire i molto alcolici vini di quella zona allungandoli con acqua frizzante: da qui il nome “Spritz”, derivante dal verbo “Spritzen” che significa “spruzzare”.

Il vero e proprio cocktail nacque negli anni ’20 del 900 sempre in Veneto, quando si pensò di aggiungere dell’ Aperol al vino “annacquato” tanto caro agli abitanti di quelle zone. A partire dagli anni ’70 lo Spritz diventò un cavallo di battaglia dell’Aperol e cominciò ad essere consumato anche nelle altre regioni.

Vediamo ora come preparare alla perfezione questo aperitivo che è ormai diventato un classico, ed è sempre più apprezzato da giovani e meno giovani.

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest