L’astice, se piace, piace sempre, in qualunque modo lo prepariamo, ma c’è da dire che questo crostaceo viene valorizzato da cotture poco elaborate, che coprono il meno possibile il suo caratteristico gusto dolce e delicato.

Dopo avervi parlato dell’astice bollito, oggi vi parleremo invece di astice al forno, dei vari trucchi per prepararlo e, in particolare, di 3 diversi metodi per renderlo più che appetitoso.

1) Astice al forno semplice, quasi “al vapore”.

Probabilmente questo è il metodo di cottura preferito dai puristi che vogliono sentire il sapore dell’astice… e niente più; l’astice al forno fatto con questo metodo è quello che si avvicina di più a quello bollito.

Fate in questo modo:

  • Sciacquate l’astice sotto l’acqua corrente.
  • Apritelo in due nel senso della lunghezza ed adagiate le due metà su una teglia, con la parte della polpa rivolta verso l’alto.
  • Preparate a parte una semplicisssima salsina con succo di limone, olio (ovvviamente EVO), sale e pepe, ed irrorate le due metà.
  • Avvolgete il tutto con un foglio di alluminio ed infornate a 200°.

Dopo solo 10 minuti il vostro astice al forno sarà cotto a puntino, perchè la pellicola d’alluminio farà sì che il crostaceo si cuocia nel proprio vapore ed i suoi succhi non vengano dispersi.

2) Astice al forno: e se lo facessimo gratinato?

Con questo metodo prepareremo un astice al forno un pò più elaborato, ma rispettandone comunque il gusto originale che, come non ci stancheremo mai di ripetere, sarebbe un vero peccato andare a coprire.

Dopo aver sciaquato ed aperto in due il vostro astice ecco cosa dovrete fare:

  • Disponete le metà su una placca da forno (sempre con la polpa verso l’alto ovviamente) salandole e pepandole a vostro piacimento.
  • Mescolate in una ciotola qualche cucchiaio di olio EVO, pan grattato, prezzemolo ed uno spicchio d’aglio tritato molto fine.
  • Una volta preparato l’impasto, che deve essere abbastanza consistente e non liquido, altrimeni colerebbe da tutte le parti, cospargetelo accuratamente sulle due metà del vostro astice al forno.
  • Aggiungete un filo di olio EVO, infornate a 200° per 15 minuti, ed il gioco è fatto.

Vi accorgerete che il vostro astice al forno è pronto, quando sulla superficie si sarà formata una bella crosticina dorata.

Astice al forno gratinato

3) Astice “al burro”: si prepara in pochi istanti ed è buonissimo!

Se l’astice al forno semplice lo trovate poco saporito, e quello gratinato lo trovate troppo elaborato, provate a cuocerlo con burro e scalogno, e fateci sapere se questa preparazione vi soddisfa!

Una volta che le due metà del crostaceo saranno disposte sulla teglia, distribuite sulla polpa del burro a tocchetti ed un trito di:

  • Scalogno
  • Aglio
  • Prezzemolo

Salate e pepate a piacimento e lasciate il tutto nel forno a 200° per 10 minuti circa.

Una volta sfornato, cospargete l’astice con altro prezzemolo ed il gioco è fatto!

Come avete visto, cuocere l’astice al forno è una procedura estremamente semplice e veloce, che si presta anche a numerose varianti: noi ve ne abbiamo indicate solamente tre, ora sta a voi porovarle e, magari, sperimentarne di nuove!

Da Ted l’astice ve lo cuciniamo in tutti i modi!

Astice al forno Ted

Se siete amanti dell’astice, a Roma l’imperativo è uno solo: venire da Ted, la prima Lobster House in Italia, ormai punto di riferimento per tutti gli amanti di questo crostaceo nella Capitale.

Siamo in via Terenzio, nel cuore del quartiere Prati, e da noi l’astice potrete trovarlo:

  • Bollito
  • Grigliato
  • In insalata o zuppa
  • Nell’ormai famosissimo Lobster Roll ed in tutte le sue varianti.

Oltre al cibo amate anche il buon bere? Da noi l’astice, oltre che con una nutrita lista di vini, potrete accompagnarlo con le miscele preparate dai nostri ragazzi, perchè, oltre che per i nostri astici che ci arrivano freschi tutti i giorni dal Canada, siamo famosi anche per il nostro cocktail bar!

Che apettate a contattarci? Siamo aperti tutti i giorni dalle 12:00 del mattino alle 02:00 di notte!

Pin It on Pinterest