Oggi rispondiamo ad un quesito che più persone di quante possiate immaginare si sono poste almeno una volta nella vita, ossia se l’astice è il maschio dell’aragosta: anche se questa domanda farà sorridere molti di voi, è meglio fare chiarezza una volta per tutte.

Astice ed aragosta: nessuna relazione.

Stabiliamolo una volta per tutte: l’astice è il maschio dell’aragosta? Assolutamente no! Astice ed aragosta sono entrambi crostacei, è vero, e ad un occhio distratto possono sembrare anche abbastanza simili, ma appartengono addirittura a due generi diversi:

  • L’astice fa parte del genere Homarus
  • L’aragosta fa parte del genere Palinurus

All’interno dei due generi, in ogni specie, esistono individui maschi ed individui femmine, che si riproducono fra loro.

Molte persone potrebbero essere tratte in inganno dal fatto che astice ed aragosta sono entrambi crostacei, ma anche i gamberetti, per esempio, lo sono: ce li vedete mentre si accoppiano con un astice o un’aragosta? Noi no.

Cerchiamo di chiarire meglio la faccenda, e vediamo perché molte persone pensano che queste due specialità gastronomiche siano la stessa cosa.

l astice è il maschio dell aragosta somiglianze

Astice ed aragosta: si assomigliano davvero?

Da sempre fra i due termini c’è molta più confusione di quanto crediate, perché per i profani questi due crostacei sono all’apparenza abbastanza simili, in quanto:

  • Hanno un corazza dura.
  • Hanno lunghe antenne.
  • Hanno 5 paia di zampe.
  • Hanno un’appariscente coda a ventaglio.
  • Nei nostri piatti appaiono entrambi rossi.

A tutto questo possiamo aggiungere anche il fatto che hanno tutti e due carni molto gustose e ricercate e vanno entrambi cotti da vivi, in quanto devono essere consumati freschissimi.

Questi, apparentemente, sono i loro punti in comune, ma quelli che li differenziano sono ancora di più, ed ora andremo ad analizzarli per bene, sfatando qualche mito.

l astice è il maschio dell aragosta differenze

Astice ed aragosta: quante differenze!

Appurato che l’astice non solo non è il maschio dell’aragosta, ma i due non sono nemmeno lotanamente parenti, vediamo quali sono le loro effettive differenze, per evitare inutili confusioni in futuro.

L’aragosta, che vive sui fondali del Mediterraneo e dell’Atlantico orientale, può essere distinta dall’astice grazie a questi particolari:

  • Ha un corpo affusolato, simile a quello di un gambero molto grosso.
  • Il suo colore può variare dal rosso brunasto al viola brunastro (per chi non lo sapesse, diventa rosso solo dopo la cottura).
  • Il corpo è rivestito di spine di forma conica.
  • Dalla parte anteriore del crostaceo fuoriescono due lunghissime antenne giallastre striate di rosso (più lunghe del corpo).

L’astice invece potete riconoscerlo facendo caso ai seguenti particolari:

  • Ha un corpo molto robusto
  • Il suo colore che va dal bluastro al bruno rossiccio, attraversato da striature giallastre (anch’esso diventa rosso solo dopo la cottura).
  • Ha due paia di antenne (uno più corto ed uno più lungo).
  • Ha due grosse chele, una più grande ed una più piccola (la prima serve a rompere il guscio delle prede, e la seconda ad estrarle da esso).

L’ultima è sicuramente la differenza più evidente: l’astice ha due grosse chele, e l’aragosta no! Vi basterà questo per distinguerli a prima vista.

Chudiamo questo articolo parlando anche di differenza di prezzo: chi pensa che l’astice è il maschio dell’aragosta, sappia che quest’ultima può arrivare a costare anche 4 volte tanto, in quanto fa parte di una specie protetta, la cui pesca è limitata da ferrei regolamenti: che senso avrebbe, in questo caso, tutelare solo la femmina e non il maschio?

Ted: astice fresco tutti i giorni dal Canada!

l astice è il maschio dell aragosta Ted

A Roma, nel cuore di Prati, trovate Ted, la prima Lobster & Burger House d’Italia, dove, oltre ad hamburger di carne classici e gourmet, viene servito astice canadese (che arriva fresco ogni giorno): è qui che potete assaggiare il celebre Lobster Roll, che proponiamo in 4 diverse varianti.

Ogni vostro piatto vi verrà servito con insalata e patatine e, volendo, potrete accompagnarlo con il vostro cocktail preferito, perché Ted è anche uno dei cocktail bar più apprezzati della Capitale.

Vi aspettiamo in via Terenzio 14, tutti i giorni, dalle alle 12:00 alle 02:00 di notte, e saremo felici di stuzzicare la vostra voglia di crostacei e non solo!

Pin It on Pinterest