astice-bollito-ricetta

Astice bollito: la ricetta per cucinarlo a casa.

I puristi non hanno dubbi: il miglior modo per gustare un astice è farlo bollito e poi condito con burro fuso, limone e prezzemolo. Un piatto all’apparenza semplice, ma che per rendere al meglio deve essere una sequenza precisa di azioni, dalla cottura alla pulizia del crostaceo.

  • l’astice va cotto vivo: il miglior risultato per preparare un astice bollito è quello di comprarlo fresco… e cucinarlo vivo. E’ il modo per mantenere la carne della consistenza giusta. Se non ve la sentite di metterlo in cottura da vivo, acquistate l’astice congelato, accertandovi di proveniente, scadenza e qualità;
  • usate una pentola grande e ricordate di mettere il coperchio: sono due consigli fondamentali per mantenere ottimale e costante l’ambiente di cottura. L’ampiezza della pentola è un fattore importante perché gli astici sono crostacei dotati di grande chele, che occupano non poco spazio all’interno della pentola; quanto al coperchio beh… provate a bollire un astice senza e poi fateci sapere!
  • Condimento: abbiamo già detto che burro, succo di limone e prezzemolo è la salsa per antonomasia quando si parta di astice. Ma non è l’unica: potete usare l’olio extravergine di oliva al posto del burro, aggiungere il pepe nero oppure preparare una salsa a base di maionese homemade.

Se invece volete imparare tutti i trucchi per cucinare un astice bollito perfetto, lo trovate qui >> http://bit.ly/Trucchi_Astice_Bollito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.