pisco sour

Pisco Sour: la ricetta per rifarlo a casa!

Oggi vi insegneremo a preparare a casa vostra un grande classico fra i cocktail, la cui paternità è dibattuta fra Perù e Cile, anche se le fonti danno per certo che nacque ai primi del ’900 in Perù ad opera di un immigrato americano.

Breve storia del cocktail a base di Pisco.

L’emigrante di cui sopra, un certo Victor Morris, proveniente da Salt Lake city, si trasferì in Perù nel 1913 e dopo qualche tempo aprì un bar nel centro di Lima, punto di incontro per la classe dirigente peruviana e per gli avventori di madrelingua inglese.

Il Pisco Sour nacque quando Victor decise di offrire ai suoi clienti un’alternativa al classico Whiskey Sour, sostituendo al Bourbon il Pisco, l’acquavite sudamericana (bevanda nazionale del Perù) che si ricava dalla distillazione di vino bianco e rosato.

Come si prepara il Pisco Sour?

La ricetta ufficiale del Pisco Sour prevede 5 ingredienti:

  • Pisco
  • Sciroppo di zucchero
  • Succo di limone fresco
  • Bianco d’uovo
  • Amargo Chuncho Bitter

Quest’utlimo è l’amaro peruviano per eccellenza, frutto di una combinazione di ebre, radici, cortecce e fiori della foresta peruviana, lasciate a macerare e poi invecchiate 6 mesi in botti di rovere.

Il Pisco, l’albume, lo zucchero, il succo di limone e 2 cubetti di ghiaccio vanno agitati vigorosamente in uno shaker: se non siete esperti, vi consigliamo di mettere tutto in un frullatore, in modo che l’albume monti a dovere…

Fatto questo, non vi resta che versare il vostro Pisco Sour in una coppa o in un old fashioned e, se lo desiderate, farvi cadare 4 gocce di Amargo Chuncho, per conferirgli quel tocco amaro unico (in alternativa potete usare anche l’Angostura).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.